Lo spettatore imparziale

smithIl buonsenso si usa bene quando riusciamo ad essere neutrali, imparziali rispetto a noi stessi, agli altri e a ciò che osserviamo. Il filosofo scozzese Adam Smith diceva che ognuno di noi deve sapersi porre come “spettatore imparziale”, una sorta di giudice interiore capace di “sottomettere l’arroganza all’amore di sè”. Lo spettatore imparziale non è un artificio che l’uomo si auto impone per giudicare la propria condotta bensì un elemento innato dell’essere umano, come il buonsenso, riferibile alla coscienza, all’animo, al saper distinguere ciò che è buono, cattivo, giusto o sbagliato. Recuperiamo quindi lo spettatore imparziale che è in ognuno di noi. (Etica del Buonsenso).

Leave a Reply